La Gravidanza settimana x settimana

Preconcepimento

In questo momento la gravianza ancora non è iniziata.
Attendere il periodo fertile calcolato dal regolo ostetrico.
Si raccomanda di assumere acido folico nei tre mesi precedenti l'inizio della gravidanza. Smettere di fumare.
I rapporti mirati dovrebbero essere effettuati nei giorni fertili, un giorno si uno no.

Esami preconcezionali:

Consulenza ginecologica preconcezionale
ANTICORPI ANTI ERITROCITI (Test di Coombs indiretto): in caso di rischio di isoimmunizzazione
Complesso TORCH
EMOCROMO: Hb, GR, GB, HCT, PLT, IND. DERIV., F. L
RESISTENZA OSMOTICA ERITROCITARIA (Test di Simmel): in caso di riduzione del volume cellulare medio e di alterazioni morfologiche degli eritrociti
EMOGLOBINE ANOMALE (HbS, HbD, HbH, ecc.): in caso di riduzione del volume cellulare medio e di alterazioni morfologiche degli eritrociti
ES. CITOLOGICO CERVICO VAGINALE (PAP test)

Primo Trimestre

1° Settimana

Preparazione.

La prima settimana di gravidanza si conta prima di rimanere incinta, è la prima settimana dopo l'arrivo del ciclo, anche se non c'è ancora stato l'incontro con il partner la gravidanza si inizia da questo momento
Attendere il periodo fertile.
Si raccomanda di assumere acido folico nei tre mesi precedenti l'inizio della gravidanza.

2° Settimana

Ovulazione e periodo fertile.

Dall'ovaio sta per essere espulso un ovulo (uno in genere), che avanserà lungo la salpinge in attesa dell'incontro con gli spermatozoi.
La donna può sentire un fastidio in prossimità dell'ovaio interessato.
In questo momento del ciclo mestruale l'utero si sta preparando per accogliere l'ovulo fecondato.
Controllare il periodo fertile calcolato dal regolo ostetrico, servirsi di test di ovulazione o dei metodi Billing (muco cervicale) e temperatura basale (collo dell'utero).
I rapporti mirati dovrebbero essere effettuati nei giorni fertili, un giorno si uno no.
Anche se il rapporto avviene prima dell'ovulazione, gli spermatozoi possono restare vitali per alcuni giorni all'interno dell'utero.

3° Settimana

Concepimento.

In questo periodo dovrebbe avvenire l'incontro tra spermatozoi e ovulo nelle tube.
Dopo che lo spermatozoo ha fecondato l'ovulo iniziano le prime moltiplicazioni cellulari, la morula discende nell'utero dove si impianterà sulla sua parete, da li si svilupperà l'embrione e la placenta.
Se la gravidanza ha inizio la donna non riesce a percepire nessun sintomo.

4° Settimana

Inizio della gravidanza.

I primi sintommi della gravidanza iniziano a farsi sentire, soprattutto nelle donne che hanno desiderato la gravidanza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori, ci si può sentire più emotive e passare facilmente dal pianto alla gioia e viceversa, si possono avere nausea e vomito anche forti.
La mestruazione salterà, tuttavia è possibile avere delle leggerissime perdite più o meno in corrispondenza del giorno in cui sarebbe dovuta tornare la mestruazione.

5° Settimana

I primi sintommi della gravidanza iniziano a farsi sentire, soprattutto nelle donne che hanno desiderato la gravidanza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori, ci si può sentire più emotive e passare facilmente dal pianto alla gioia e viceversa, si possono avere nausea e vomito anche forti.
La mestruazione salterà, tuttavia è possibile avere delle leggerissime perdite più o meno in corrispondenza del giorno in cui sarebbe dovuta tornare la mestruazione.

6° Settimana

Inizia ad essere percettibile con un ecografo il BCF, battito cardiaco fetale.
La blastocisti inizia ad assumere l'aspetto di un embrione grande circa 1 cm, iniziano a formarsi il volto e la zona oro/nasale.
Prenotare la visita ginecologica da effettuare a circa 10 settimane.
I primi sintommi della gravidanza iniziano a farsi sentire, soprattutto nelle donne che hanno desiderato la gravidanza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori, ci si può sentire più emotive e passare facilmente dal pianto alla gioia e viceversa, si possono avere nausea e vomito anche forti.

7° Settimana

Inizia la formazione dei muscoli, scheletro e cervello; l'embrione ha la coda e le mani palmate, inizia a fare i suoi primi movimenti.
I sintommi della gravidanza aumentano di intensità, soprattutto la nausea e vomito, inizia anche un po' di stitichezza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori, ci si può sentire più emotive e passare facilmente dal pianto alla gioia e viceversa.
Il BCF, battito cardiaco fetale è pecettibile con un ecografo, e batte al doppio della frequenza della mamma.

8° Settimana

L'utero ha raggiunto il doppio della grandezza rispetto a prima della gravidanza.
I sintommi della gravidanza aumentano di intensità, soprattutto la nausea e vomito, inizia anche un po' di stitichezza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori, ci si può sentire più emotive e passare facilmente dal pianto alla gioia e viceversa.
Il BCF, battito cardiaco fetale è pecettibile con un ecografo, e batte al doppio della frequenza della mamma.

9° Settimana

E' il momento di eseguire la prima visita ginecologica e la prima ecografia transvaginale.
Eseguire analisi del sangue: emocromo, gruppo e fattore RH, glicemia, complesso TORCH e test di coombs.
I sintommi della gravidanza sono molto evidenti, soprattutto la nausea e vomito, inizia anche un po' di stitichezza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori, ci si può sentire più emotive e passare facilmente dal pianto alla gioia e viceversa.
Il BCF, battito cardiaco fetale è pecettibile con un ecografo, e batte al doppio della frequenza della mamma.
Inizia l'aumento di peso ponderale della mamma.

10° Settimana

L'embrione è lungo circa 3 cm ed inizia a nuotare.
E' il momento di eseguire la prima visita ginecologica e la prima ecografia transvaginale.
Eseguire analisi del sangue: emocromo, gruppo e fattore RH, glicemia, complesso TORCH e test di coombs.
I sintommi della gravidanza sono molto evidenti, soprattutto la nausea e vomito, inizia anche un po' di stitichezza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori, ci si può sentire più emotive e passare facilmente dal pianto alla gioia e viceversa.
Il BCF, battito cardiaco fetale è pecettibile con un ecografo, e batte al doppio della frequenza della mamma.
Inizia l'aumento di peso ponderale della mamma.

11° Settimana

L'embrione è lungo più 3 cm, pesa circa 5 grammi, si muove nuota, ha un aspetto ormai completo, compresi i capelli.
Eseguire analisi del sangue: emocromo, gruppo e fattore RH, glicemia, complesso TORCH e test di coombs.
I sintommi della gravidanza sono molto evidenti, soprattutto la nausea e vomito, inizia anche un po' di stitichezza.
I valori degli ormoni Beta-HCG e Progesterone aumentano, i capezzoli e il seno si ingrossano e possono provocare fastidio simile a formicolii, ci si può sentire molto stanche e aver bisogno di dormire spesso, si può avere una maggiore sensibilità agli odori.
Il BCF, battito cardiaco fetale è pecettibile con un ecografo, e batte al doppio della frequenza della mamma.
L'aumento di peso ponderale della mamma è di circa 1Kg.

12° Settimana

Fine primo trimestre.
L'embrione è lungo circa 6 cm, pesa circa 10 grammi, si muove nuota, ha un aspetto ormai completo, compresi i capelli.
Gli organi se pur immaturi sono tutti presenti, il prodotto del concepimento sta diventando un feto.
I sintommi della gravidanza iniziano ad attenuarsi.
Eseguire analisi del sangue: emocromo, gruppo e fattore RH, glicemia, complesso TORCH e test di coombs.
Il BCF, battito cardiaco fetale è pecettibile con un ecografo, e batte al doppio della frequenza della mamma.
L'aumento di peso ponderale della mamma è di circa 1Kg.

Secondo Trimestre

13° Settimana

L'embrione diventa feto ed è lungo circa 8 cm, pesa circa 22 grammi.
Al tatto si può apprezzare l'utero gravido al limite della sinfisi pubica.
Gli organi se pur immaturi sono tutti presenti, il suo aspetto è sempre più somigliante ad un bimbo completo.
Le probabilità di un aborto spontaneo sono molto minori rispetto alle settimane precedenti.
I sintommi della gravidanza iniziano ad attenuarsi.

14° Settimana

Il feto misura circa 12 cm, la sua massa è di circa 35g.
L'utero ormai ha una dimensione che supera la sinfisi pubica e la panciotta inizia ad essere visibile.
I sintommi della gravidanza iniziano ad attenuarsi.
Prenotare amnoicentesi e test di screening per malattie genetiche.

15° Settimana

Il feto misura circa 15 cm e la sua massa è di circa 80g, inizia a scalciare ed è possibile iniziare ad avvertire i primi movimenti fetali, soprattutto nelle pluripare; i genitali sono formati e ben visibili, e possibile con un ecografia sapere il sesso.
La pancia inizia ad essere visibile anche indossando i vestiti.
Iniziare a dormire di fianco o a pancia in su, l'aumento di peso ponderale della mamma è di circa 2Kg.
I sintommi della gravidanza dovrebbero essere del tutto scomparsi.

16° Settimana

Il feto misura circa 12 cm e la sua massa è di circa 50g, inizia a sentire i primi suoni.
La panciotta inizia ad essere visibile anche indossando i vestiti, l'aumento di peso ponderale della mamma è di circa 2Kg.
I rischi di aborto spontaneo sono scarsi ed i sintommi della gravidanza stanno scomparendo quasi del tutto.

17° Settimana

Il feto misura circa 16 cm e la sua massa è di circa 110g, inizia a scalciare ed è possibile iniziare ad avvertire i primi movimenti fetali, soprattutto nelle pluripare; i genitali sono formati e ben visibili, e possibile con un ecografia sapere il sesso.
Il feto inizia a reagire a stimoli intensi come luce e suoni. In queste settimane si può eseguire l'amniocentesi.
La pancia inizia ad essere visibile anche indossando i vestiti, iniziare a dormire di fianco o a pancia in su, l'aumento di peso ponderale della mamma è di circa 3Kg.

18° Settimana

Il feto misura circa 17 cm e la sua massa è di circa 150g, i movimenti fetali dovrebberso essere percepiti da tutte le gestanti.
Il feto inizia a reagire a stimoli intensi come luce e suoni. In queste settimane si può eseguire l'amniocentesi; il seno inizia ad aumentare le dimensioni.
L'utero inizia a spostare gli organi dell'apparato digerente e comprime la vescica, con conseguente stitichezza e diuresi frequente.
La pancia inizia ad essere visibile anche indossando i vestiti pesanti e cappotti, risulta quasi impossibile stare stese a pancia in giù.

19° Settimana

Il feto misura circa 17 cm e la sua massa è di circa 190g, i movimenti fetali dovrebberso essere percepiti da tutte le gestanti.
In questo periodo la pressione arteriosa materna inizia ad abbassarsi ed è possibile soffrire di mal di testa.
L'utero inizia a spostare gli organi dell'apparato digerente e comprime la vescica, con conseguente stitichezza e diuresi frequente.
La pancia è ormai ben visibile.

20° Settimana

Il feto misura circa 18 cm e la sua massa è di circa 230g, inizia ad essere percepito il singhiozzo, la sua forza aumenta ed è più facile percepire i suoi movimenti.
In questo periodo la pressione arteriosa materna inizia ad abbassarsi ed è possibile soffrire di mal di testa.
L'utero inizia a spostare gli organi dell'apparato digerente e comprime la vescica, con conseguente stitichezza e diuresi frequente.
La pancia è ormai ben visibile.

21° Settimana

Il feto misura circa 20 cm e la sua massa è di circa 275g, inizia il riflesso di suzione e a degludire liquindo amniotico è possibile che si succhi il dito.
L'utero dovrebbe essere arrivato circa alla linea ombellicale.
Aumenta l'appetito materno, l'aumento del peso ponderale materno dovrebbe essere di circa 5 Kg.

22° Settimana

Il feto misura circa 23 cm e la sua massa è di circa 350g, inizia il riflesso di suzione e a degludire liquindo amniotico è possibile che si succhi il dito.
L'utero dovrebbe essere arrivato circa alla linea ombellicale.
Possibile estroflessione dell'ombellico e comparsa di pigmentazione longitudinale sulla pancia.
Aumenta l'appetito materno, l'aumento del peso ponderale materno dovrebbe essere di circa 5 Kg.

23° Settimana

Il feto misura circa 29 cm e la sua massa è di circa 410g, inizia il riflesso di suzione e a degludire liquindo amniotico è possibile che si succhi il dito.
L'utero dovrebbe essere arrivato circa alla linea ombellicale.
Tenere sotto controllo la pressione arteriosa ed eseuire la seconda visita ginecologica ed ecografia morfologica.
Aumenta l'appetito materno, l'aumento del peso ponderale materno dovrebbe essere di circa 5 Kg.

24° Settimana

Il feto misura più di 30cm e la sua massa è piùdi circa 500g.
In questo periodo il feto è ormai molto simile a quando nascerà, deve solo continuare a crescere.
Se il parto dovesse avvenire pretermine, c'è la possibilità di sopravvivenza.
Possibile estroflessione dell'ombellico e comparsa di pigmentazione longitudinale sulla pancia.

Terzo Trimestre

25° Settimana

In questo periodo il feto è ormai molto simile a quando nascerà, sembra un bimbo in miniatura, deve solo continuare a crescere.
Se il parto dovesse avvenire pretermine, la possibilità di sopravvivenza aumenta di settimana in settimana.
Tenere sotto controllo pressione arteriosa, eseguire le analisi del sangue e delle urine.

26° Settimana

27° Settimana

28° Settimana

29° Settimana

30° Settimana

31° Settimana

32° Settimana

33° Settimana

34° Settimana

35° Settimana

La trentacinquesima settimana è un traguardo importante per la gravidanza. In questo periodo i polmoni del feto sono quasi completamente sviluppati, producono il surfattante, una sostanza in grado di favorire lo scambio di ossigeno nei polmoni. Di fatto, ormai, è considerato pronto per la nascita, non sussistono più tutte le difficoltà specialmente legate alla respirazione che invece sarebbero subentrate in caso di parto prematuro nelle settimane precedenti.

36° Settimana

E' normale avere delle contrazioni sporadiche poco fastidiose (contrazioni di Braxton-Hicks) che favoriscono la circolazione uterina.
Lo sviluppo degli organi del feto dovrebbe essere completo, in questa fase esso cresce di peso giorno dopo giorno di circa 30 grammi ed inizia ad adagiarsi sulla via del parto, si può notare la pancia abbassarsi un pochino e cambiare forma.
Dato che l'utero ha raggiunto un grande volume lo spazio a disposizione della vescica diminuisce, perciò si avrà bisogno di urinare molto frequentemente.
Lo spazio a disposizione del feto è ormai ridotto, perciò si riduce anche la sensazione del suo movimento, al tatto si possono apprezzare gli arti e le grandi parti.
Tenere sotto controllo la pressione arteriosa.
Eseguire il tampone vaginale e rettale per lo streptococco Beta-Emolitico.

37° Settimana

38° Settimana

39° Settimana

40° Settimana

E' normale avere delle contrazioni sporadiche poco fastidiose che preparano l'utero ed il collo dell'utero al travaglio.. Il travaglio dovrebbe iniziare in questo periodo della gravidanza, dalla 40° alla 42° settimana; soltanto il 6% delle gravidanze finisce nella data presunta.
Recarsi in ospedale nel momento in cui si ha la rottura delle membrane oppure perdite di liquidi o sangue, se le contrazioni diventano fastidiose o dolorose.
Contattare il prorpio curante prima di entrare in travaglio nei casi di: placenta previa, gravidanza gemellare o con feto in presentazione podalica, e se in precedenza avete subito interventi chirurgici ginecologici o taglio cesareo. Tenere sotto controllo la pressione arteriosa ed eseguire le visite di controllo e monitoraggi.
E' importante che la gravidanza non si protragga oltre le 41 settimane + 6 giorni.

41° Settimana

42° Settimana

Tuttavia è possibile che ci sia una piccola differenza di giorni tra l'epoca gestazionale ecografica e quella anamnestica, ciò è dovuto al fatto che è impossibile determinare i momenti esatti dell'ovulazione e del concepimento, soprattutto per le donne che hanno cicli di durata irregolare.
Nel caso in cui anche la settimana di gravidanza determinata tramite la visita ecografica dovesse essere superiore a 41 settimane + 6 giorni e se nella precedente gravidanza avete partorito mediate taglio cesareo evitare di entrare in travaglio, comunque rivolgersi immediatamente al proprio curante od ospedale.