Il sesso dopo il parto

Dopo la nascita di un bebè, il rapporto di coppia subisce un cambiamento. Soprattuto dopo aver avuto il primo figlio il rapporto di coppia cambia, non si è più soli, ma si aggiunge un bambino con i propri bisogni e necessità.
Probabilmente nella coppia è la donna che avrà meno desiderio perché è più coinvolta nelle cure al bambino e per la paura di avere danni o comunque dolore.

 

Quando riprendere i rapporti dopo il parto?

I rapporti dopo il parto possono essere ripresi dopo almeno 40 giorni, quando le lochiazioni, ossia le perdite ematiche fisiologiche che si verificano nel puerperio sono terminate, sia per il parto spontaneo che per il taglio cesareo. Durante questo tempo l'utero ha tempo di riprendere le dimensioni normali e le pareti della vagina hanno modo di cicatrizzare e tornare alla normalità, soprattutto se durante il parto ci sono state lacerazioni od è stata necessaria un episotomia.

Alcune donne riferiscono di aver ripreso i rapporti addirirrura dopo circa 10 giorni dal parto, ma sono casi particolari, con assenza di traumi
E' comunque raccomandato chiedere al proprio ginecologo od ostetrica che segue il decorso del puerperio, se è possibile riprendere ad avere rapporti.

Per riprendere i rapporti si consiglia di iniziare gradualmente e con delicatezza, in modo da riabilitare le parti intime e soprattutto se dolenti, con posizioni comode per la donna. La comunizione con il proprio partner riguardo le proprie sensazioni ed emozioni aiuterà nell'intimità di coppia.

Il dolore ed il calo del desiderio

Circa la metà delle donne, infatti, dopo il parto prova dolore di varia intensità durante il rapporto sessuale. Nei 6 mesi successivi al parto il dolore persiste nell'12% delle donne in caso di parto spontaneo con episiotomia e lacerazioni perineali, o in caso di parto difficoltoso.

La riduzione del desiderio sessuale nei primi 3-4 mesi dal parto, in particolare nelle donne che allattano è la conseguenza di una carenza estrogenica ed aumento di prolattina che accompagna anche una riduzione dell' orgasmo. La ripresa della percezione dell'orgasmo dopo il parto può avvenire dai 3 ai 6 mesi dal parto.

Contraccezione

Durante il puerperio avere una nuova gravidanza è possibile, l'allattamento al seno esclusivo non è un valido sistema di contraccezione, quindi è bene parlare con il ginecologo per valutare un sistema anticoncezionale.

Se non si allatta, qualunque tipo di anticoncezionale ormonale va bene, altrimenti, se si allata si usa la mini pillola, ossia un farmaco che contiene solo progesterone e non contenente estrogeni che possono passare nel latte.
In alternativa si può utilizzare il preservativo che non ha alcuna controindicazione sin da subito, oppure il diaframma o la spirale, ma occorre aspettare 3 mesi dopo un parto naturale ed almeno 7-8 mesi dopo un cesareo.