Distocia di spalla

Distocia di spallaLa distocia di spalla è una seria complicanza, generalmente non prevedibile, che si verifica nel corso dell'assistenza all'espletamento di un parto con presentazione di vertice. Effettuando una revisione della letteratura nazionale e internazionale, è considerata una delle più gravi complicanze del parto.
La distocia di spalla si ha nel momento in cui, dopo la fuoriuscita della testa fetale dall'alvo materno, si incontra una certa difficoltà ad estrarre le spalle, difficoltà che non può essere superata solo con l'abituale trazione che viene effettutata verso il basso della testa fetale.

Le spalle del feto rimangono bloccate tra le ossa del bacino materno a causa del feto troppo grande rispetto ai diametri pelvici materni.

Fattori di rischio

I fattori di rischio di tale complicanza sono dovuti a:

  • Diabete gestazionale
  • Macrosomia fetale
  • Bacino limite
  • Obesità
  • Precedete distocia di spalla
  • Età materna avanzata

Complicanze

Le complicanze di una distocia di spalla sono molto varie da caso a casa, ma possono essere anche gravi, ed essere permanenti nei casi più complicati.
Qunado le spalle si incagliano nella pelvi, e viene esercitata trazione sulla testa fetale, una serie di nervi detta plesso brachiale potrebbe venire stirata.
Questi nervi si trovano nel collo, all'altezza delle vertebre C5,C6 e C7, che vanno a innervare gli arti superiori, una lesione grave di questi nervi può copromettere l'uso del braccio e mano. In casi di distocia di spalla non gravi, è possibile che il neonato abbia delle difficoltà nel movimento del braccio, ma che si risolvono in breve tempo.

Raramente si registrano complicanze materne, ma possono portare a lacerazioni colpo perineali, diastasi dell'osso pubico e rottura d'utero.